Il modo migliore per crescere è quello di affrontare in modo critico e indipendente ciò che ci viene proposto ed insegnato. Nell’ apnea, come in ogni altra disciplina, capita, spesso,  che si diffondano delle teorie che portano a demonizzare alcune pratiche a volte innocue  e/o ad esaltarne altre potenzialmente dannose. In questo articolo troverai spunti per porti delle domande e comprendere quanto le tue conoscenze e il tuo agire pratico si fondano su concetti corretti.

Enzo Maiorca

La sfida di ogni persona che pratica l'apnea è la ricerca del miglior equilibrio tra performance e comfort. In questo percorso ci  capita di sbattere contro regole o dogmi che scegliamo non in funzione dell’ esperienza persona le  ma adottando metodi diffusi nella comunità apneistica. L’atteggiamento che a volte si assume è molto semplice: “ se la maggior parte degli apneisti sposa quella teoria, probabilmente è corretta pertanto la adotto anche io senza pormi troppe domande”.

Vi voglio proporre 4 argomenti , che non sempre hanno ricevuto la giusta attenzione. Nello specifico parleremo di questi 4 falsi miti:

  1. Il richiamo del diaframma
  2. L’iperventilazione
  3. La gestione della pesata in mare
  4. L’apnea dinamica svolta senza zavorra
Moving Limits Survey

 

Nei prossimi articoli approfondiremo i singoli temi ma prima ti chiedo di cliccare su questo link per accedi a una veloce survey che abbiamo preparato per testare le tue conoscenze relative agli argomenti elencati. Rispondi alle domande con vero o falso sulla base della tua esperienza, pensando non solo a ciò che sai ma soprattutto a ciò che fai. 

Sei pronto? Bene! partiamo con le domande, ricorda che tutte le risposte possono essere vere o false.

Ognuno di noi ha sperimentato la bellezza di poter praticare apnea in modo del tutto rilassato, sicuro e nel rispetto del funzionamento del corpo umano; con i falsi miti non intendiamo smontare regole e teorie, ma vogliamo solo guidarti a ragionare in modo critico sul messaggio che offrono.

A presto,

Fede

Contributor:
Federico Mana

Fondatore e presidente di Moving Limits. Apneista professionista che vive di mare dal 2003 è detentore di otto record italiani nelle discipline di apnea profonda. Primo italiano ad aver raggiunto la profondità di 100 metri in apnea in asseto costante, rappresenta un punto di riferimento nel mondo apneistico perché considerato trai i massimi esperti di tecniche di compensazione e respirazione.

Share this article:

Lascia un commento